TRASMUTAZIONE

Mentre su internet navigavo accorto,
e nei miei pensieri me ne stavo assorto,
improvvisamente, incredibilmente,
mi sono imbattuto in un documento
tendente a smentire, categoricamente,
il significato di “Cristo risorto”!

Ci ho riflettuto un momento:
“Se così fosse veramente diverrebbe comprensibile,
per tantissima gente,
il messaggio nascosto pure nel nuovo testamento,
mirato, probabilmente, a risvegliare la coscienza
di chi è vissuto nel tempo in cui l’analfabetismo era dilagante,
insieme all’ignoranza …

Un prezioso insegnamento che l’alchimia,
con la massoneria, ha definito
Trasmutazione” dei vili elementi in “oro”
(il cui nome deriverebbe da “Horus”,
il “dio Sole” dell’antica, egizia, civiltà)

Grazie a tale, naturale, trasformazione
chiunque può andare oltre
l’illusoria separazione bene-male (dualità)
nota ad ogni superata religione

ed in-consapevol-mente tramandata
anche dalla recente spiritualità …

Chissà se lo sanno pure “loro” …
coloro i quali attendono, fiduciosa-mente,
il ritorno … della mitica età dell’oro …

P.S. Età dell’oro è sinonimo di “Nuova Era”,
(era = eone) un periodo di circa duemila anni
misurato con il cambio di costellazione,
a partire dall’equinozio di primavera
che segna uno nuovo inizio
nella “grande ruota della precessione” …

IL NUOVO SUPER-UMANO

“Per favore, non parlarmi della ‘Pura Consapevolezza’ o di ‘Dimorare nell’Assoluto’. Voglio vedere come tratti il tuo partner, i tuoi figli, i tuoi genitori, il tuo prezioso corpo.

Per favore, non farmi la predica sulla ‘illusione del sé separato’ o su come hai raggiunto la beatitudine perenne in soli 7 giorni.

Voglio sentire che dal tuo cuore si irradia un calore genuino. Voglio sentire quanto sai ascoltare, accogliere informazioni che non corrispondono alla tua filosofia personale. Voglio vedere come tratti le persone che non sono d’accordo con te.

Non raccontarmi quanto sei sveglio, quanto sei libero dall’ego. Voglio conoscere chi sei dietro alle parole. Voglio sapere come sei quando ti capitano dei guai. Se puoi accogliere totalmente il dolore, senza pretendere di essere invulnerabile. Se puoi sentire la rabbia, senza però diventare violento. Se puoi concedere un lasciapassare all’infelicità, senza diventarne schiavo. Se puoi provare vergogna, senza umiliare gli altri. Se puoi fare cazzate e ammetterlo. Se puoi chiedere ‘scusa’ pensandolo davvero. Se puoi essere pienamente umano nella tua gloriosa divinità.”

(Jeff Foster)