SANTO

La mia Vita?

È proprio uno schianto!

Ed “io”, orgoglioso, ne faccio un vanto,

poiché da tanto … ormai … vivo recluso,

per mia scelta, come un santo

buono morale, con numerose virtù …

che, sicura-mente,

mi consentiranno d’andare lassù …

ove, finalmente, potrò godere, piena-mente,

di tutti i piaceri del trascendente …

(mi riferisco al paradiso … ovvia-mente)

Mentre “TU”

(lo dico con un sorriso, assolutamente innocente),

che hai adottato una dissoluta esistenza …

non riuscirai a salvare la tua confusa coscienza …

e perciò andrai laggiù, nel mitico inferno …

dove resterai, probabilmente, in eterno !!!

Dai, lo sai che sto scherzando,

non devi disperare,

poiché la tua esistenza può cambiare in un solo istante …

se riuscirai a liberarti della superata conoscenza

accumulatasi, inutilmente, nella tua piccola mente …

è sufficiente, come sai perfetta-mente,

tornare ad essere come ogni indifeso infante …

Ci hai mai fatto caso?

I bambini Sono curiosi e, ingenua-mente,

si fidano cieca-mente d’ogni loro insegnante …

loro subito si aggregano, con semplicità,

laddove si respira aria di serenità,

mentre, gioiosa-mente,

fanno esperienza dell’attraente,

coinvolgente, realtà …

GLI UOMINI DI RELIGIONE

… “Mi dispiace per loro, sincera-mente, poiché ‘non sanno‘ … evidentemente, d’essere estremamente pericolosi! Quelli, infatti, ispirandosi ai loro santi e ritenendosi perciò più avanti, non si rendono neppure conto, poveretti, che continuano, inconsapevolmente, a ‘fare agli altri quello che è stato fatto a loro‘. Insegnano, illogicamente, a proposito di Gesù, ciò in cui nemmeno loro, ormai, credono più. È meglio, per Voi, che diventiate irreligiosi atei, persino, se non avete ancora capito chi è, realmente, il pargolo divino”

… “È meglio essere vivi che credere in Dio” …

non lo dico solo IO …

“Non andate in chiesa o alla moschea o al tempio … e siate vivi, perché la Vita è la sua vera chiesa”, senza mattoni né muri …

“Dimenticate Dio … e tutte le prigioni create dalle religioni svaniranno istantanea-mente, se diventate consapevoli, potete disfarvene immediatamente, in questo stesso istante!”

LA NATURA

Se riuscite ad avere fiducia nella natura, un po’ alla volta diverrete quieti, silenziosi, felici, pieni di gioia, festosi, perché la natura è eternamente in festa; la natura è una celebrazione continua. Guardatevi intorno. Riuscite a vedere un solo fiore che assomigli ad uno dei vostri santi? O un arcobaleno, una nuvola, un uccello che canta, o la luce che si riflette sul fiume, o una stella? Il mondo è in festa. L’universo non è triste; è un canto, una meravigliosa canzone” … che, in coro, stanno cantando sempre più persone … E mentre c’è chi canta , qualcun altro balla, vincendo, così, la più grande paura. Diventate parte di questa danza ed abbiate fiducia nella vostra, vera, natura …

(Fonte: Osho – Estasi – il linguaggio dimenticato pag. 203-206)

SANTITÀ e STIMMATE

“Un ‘santo’ non è altro che una persona che ha adempiuto a determinati concetti tridimensionali di spiritualità. Molti dei santi dichiarati non erano svegli alla vera verità spirituale. Poiché siete creatori, una persona che trascorre 24 ore su 24, 7 giorni su 7,

pensando e concentrandosi sulle stimmate,

o un concetto di esperienza di Dio,

la creerà facilmente per se stesso.

Questo è il motivo per cui è importante lasciar andare tutti i concetti su come deve sembrare la spiritualità per essere autentica. Consentite al vostro personale processo evolutivo di svolgersi, confidando che il vostro Sé Superiore sappia cosa è giusto per voi e quando, il che può essere totalmente diverso dall’esperienza di qualcun altro.”

(Fonte: https://blog.libero.it/Geaplunner/14666897.html)