PASSAGGIO

Simbologica-mente, analizzando il passaggio,

dalla vecchia alla nuova stagione,

(la Pasqua per un’antica tradizione)

in relazione, però, alla precessione …

(rappresentato dal moto di rotazione, tanti lo sanno,

d’una grande ruota che misura il tempo in millenni,

in modo inverso allo zodiaco il cui ciclo e di un solo anno)

c’e chi dice che è giunto il tempo in cui, da quella dei Pesci,

stiamo retrocedendo alla successiva costellazione,

(la famosa era dell’Acquario

di cui ho parlato, anche, in questo diario)

che potrebbe accompagnare l’umanità,

alla fine … del dogma del bene e del male …

verso un Nuovo Paradigma Spirituale!

Perché ne parlo ora?

Perché ho letto che la civiltà del faraone

avrebbe posizionato, accanto alle piramidi,

quel grande “Leone”,

(la Sfinge che sempre guarda verso Oriente)

per indicare il cambio d’Era (?),

almeno secondo qualcuno che afferma

d’avere una grande passione per l’astronomia!

Ipotesi che, ovviamente,

non si sposa affatto con la mia …

poiché, logicamente,

se le tre piramidi (anche note come i tre re)

rappresentano la cintura d’Orione,

la rinascita di quella “mitica costellazione”,

attende, pazientemente, il famoso “Leone” …

LA PRECESSIONE

“La terra, per un effetto chiamato precessione degli equinozi,  dopo un anno solare ritorna non esattamente nello stesso punto, rispetto allo sfondo delle stelle fisse, e il risultato è una retrogradazione della posizione del sole sulla eclittica con relativo spostamento dell’asse equinoziale (i 30° circa sopra menzionati). La precessione è dovuta a due cause il fatto che la terra non è perfettamente sferica e che l’asse di rotazione è inclinato rispetto al piano dell’eclittica, l’attrazione di luna e sole provocano una oscillazione dell’asse di rotazione terrestre, come nel caso di una trottola che gira,  modificando la posizione della terra rispetto allo sfondo, al cielo astronomico cioè (questo è il link dove potete trovare una spiegazione molto più dettagliata). Tanto per chiarire subito i dubbi gli astrologi/astronomi di 2000 anni fa conoscevano benissimo l’effetto della precessione, anche se non sapevano spiegarsene il motivo, e l’avevano calcolata in circa 48 secondi all’anno, un valore ben poco diverso da quello che possiamo calcolare oggi con i nostri strumenti e cioè di circa 50 secondi, come dire 1° ogni 72 anni.”

(Fonte: https://appuntidiastrologia.blogspot.com/2013/10/i-falsi-miti-dellastrologia.html)