MOSÉ

 

Sai cos’è … (?!)

Dopo aver studiato 

la potenza dell’elettricità,

ho anche capito, finalmente,

chi era realmente Mosè …

Egli,

secondo una certa “verità” …

superò tutti gli ostacoli

che incontrò sul proprio cammino,

grazie agli incredibili miracoli

che provocò con l’ausilio del divino …

un’entita conosciuta col nome di Jehovah!

… “Nel Pentauteco, Mosè trionfa su tutti gli ostacoli grazie ai miracoli, più che inverosimili … che fanno apparire lui un dispensatore di misericordia e saggezza ed il suo Dio irascibile e capriccioso, sempre pronto a seminare folgori e distruzioni. È qui il caso di dire che è impossibile prestar fede … ai cosiddetti miracoli di Mosè …dal punto di vista di una teosofia razionale e delle elucidazioni della scienza occulta; poiché nell’antichità, il potere dei maggiori iniziati di produrre fenomeni elettrici sotto varie forme … non era una rarità … e, quindi, logicamente, neppure una sua peculiarità.” …

(Con frasi ispirate dal pensiero di Edouard Schuré)

SOVRAIMPRESSIONE

Commento dello stesso autore, tratto dal post seguente:
“Piergiorgio Odifreddi 25 dicembre 2010 alle 16:32

caro daniele.salvoldi,

ho finito per insegnare ai gatti ad arrampicarsi… ma in rete non si sa mai con chi si ha a che fare.

naturalmente, non ho problemi a negare l’esistenza storica di mosè. così come, d’altronde, non ne ho nemmeno a negare quella di gesù. in fondo, le testimonianze sono praticamente tutte interne: dunque, non storiche o astoriche, appunto. con quei criteri, si potrebbe affermare l’esistenza di qualunque personaggio letterario, da achille a harry potter.

quanto ai padri della chiesa, è chiaro che LORO erano consapevoli di quella che lei chiama gentilmente “operazione di sovraimpressione”, e che io chiamerei meno diplomaticamente fabbricazione di un falso, o mitografia.

il fatto è che certamente non ne sono invece consapevoli molti fedeli, i quali credono in buona fede (ammesso che l’espressione non sia un ossimoro, e che ci possa essere una fede “buona”) che le favole che vengono loro raccontate sono storia. dunque, non penso sia inutile ripetere i fatti, anche se lasceranno il tempo che trovano, come qualcuno si è già premurato di affermare anche qui.

ORIGINI DELLA BIBBIA

https://lospecchiodelpensiero.wordpress.com/2013/02/21/la-cabala-della-fenice-origini-fenicia-e-sumera-della-bibbia/

“La prima cosa che dobbiamo comprendere è che la nostra civiltà è fondata su una deviazione delle sacre scritture. Ogni civiltà s’instaura partendo da una rivelazione trascendente trasmessa da un eroe divino, come Ermes, Zoroastro, Orfeo, Mosè, Krishna o Christos. La rivelazione iniziale viene fatta soltanto a un esiguo numero di iniziati i quali sono gli unici in grado di capire di che si tratta. In una civiltà tradizionale, si formano quindi due correnti: gli iniziati e i profani. Può accadere che coloro che sanno hanno un interesse politico a nascondere la verità. E, ancora è più grave, a deformarla proibendo di risalire alla Fonte. È in questo modo fraudolento che si è instaurato il monoteismo che costituisce il pilastro del ciclo giudeo-cristiano… 

Occorre menzionare la Bibbia, il cui nome significa il libro per eccellenza. La Bibbia ci rinvia a Babele e alla città di Biblo, in Fenicia, il cui nome sarebbe stato dato da Alessandro Magno, in memoria della città in cui sarebbe nata la scrittura alfabetica. I Fenici di Biblo adoravano il dio EL che diventerà il dio creatore della Bibbia.”

https://gilgameshdisumer.wordpress.com/el/

P.S.

Se sei arrivata fin quaggiù,

cara Anima, meriti di conoscere anche TU

la verità su Mosé e Gesú …