MANNA

 

Aspettiamo, speranzosi,

che dal cielo cada la manna …

ed intanto, fiduciosi,

continuiamo a fare la nanna!

 

… “La Bibbia dice che la manna fu ‘il pane venuto dal cielo. Essa fu il cibo che cadde dal cielo per il popolo: per antonomasia oggi ‘aspettare che la manna cada dal cielo’, significa avere un atteggiamento di passività nei confronti di una circostanza. In tal caso, non bisogna aspettare la manna: nel senso di non essere passivo aspettando che ogni cosa la faccia Dio! Figurativamente, oggi si direbbe anche che il cibo e/o la bevanda molto gustosi sono una ‘manna’: ad esempio, ‘questo vino è proprio una manna’ Dunque, ‘manna’ è una cosa utile, vantaggiosa, giunta gradita e inaspettata, una benedizione: ad esempio, ‘questa eredità è proprio una manna’. Restando sempre nel popolare comune, oggi si direbbe ‘aspettar la manna dal cielo’ per indicare il restare inoperosi invece di darsi da fare per risolvere un problema o una situazione, aspettando l’aiuto di qualcun altro. Oppure, anche non preoccuparsi del domani fidando nel tempo, negli eventi o nella fortuna, per vivere senza problemi. In tal caso il detto è quasi sempre ironico. In genere, la manna significa: godere d’un evento fortunato, insperato e provvidenziale, in grado di risolvere una situazione, oppure, anche, l’arrivo d’un’improvvisa abbondanza, di qualcosa, o di una favorevole contingenza.

(Fonte: http://www.evangeliciamilano.it/descrivendoci/wp-content/uploads/2016/08/IL-PANE-DI-DIO-PANE-DELLA-VITA.pdf)

 

Ma, allora, l’ingenua umanità

deve aspettarsi la manna oppure no?

Qual è la verità?

 

Lo so, vi siete persi …

ascoltando chi dice che:

La si deve aspettare per fede

ma nel frattempo meglio darsi da fare

… perché …

la manna c’è, ma può darsi che

Dio abbia piani diversi

per i suoi figli che, prima o poi,

impareranno ad amarsi!

 —