EL

 

C’è chi dice che gli arcangeli sono tre:

Micha-el

(il comandante della “milizia celeste” che, per l’eternità,

è destinato a combattere, instancabil-mente, l’oscurità …)

Gabri-el e Rapha-el;

 

chi dice quattro, con “Uri-el”;

chi afferma siano sette,

(come il numero dei pianeti conosciuti nell’antichità);

chi 12, come il numero delle costellazioni;

chi 14, chiarendo, anche, perché (?)

tutti finiscono con “EL;

chi 72 (numero che equivale ad 1/5 della circonferenza)

 e chi, addirittura, un’infinità

 

Chissà se la religione …

riuscirà, prima o poi, a stabilire,

con assoluta precisione,

qual è la verità … (?!)

 

Fatto sta che la loro commemorazione cadeva, allora,

prima dell’avvento … della cristianità,

in prossimità

dei solstizi e degli equinozi …

che del trascorrere del tempo

rappresentano, tuttora, la ciclicità …

 

Ma cosa pensa, ora, l’umanità?

Ella, legata salda-mente alla realtà,

soppesa, attenta-mente, l’altrui credulità …

poiché sa, essendo più avanti,

sui santi, la semplice veridicità …


ANGELICHE VISIONI

Dalla visione degli angeli a quella degli astronauti

il passo è breve, per chi ha letto, attenta-mente,

il libro “dei segreti di Enoch”,

poiché in quel testo (capitolo XII)

è riportato testualmente:

“[1] spiriti volanti.
[2] Dodici ali ha ciascun angelo che tira il carro del sole, portando la rugiada e il calore quando il SIGNORE comanda di scendere sulla terra
[3] coi raggi del sole.”

Ovvia-mente, per l’interpretazione,

tutto è lasciato all’immaginazione …

… “Come si è visto, è davvero antica l’ipotesi di un collegamento tra gli Angeli e lo spazio extraterrestre. Talmente antica che è stata riscoperta di recente e ne è fiorita tutta una letteratura che sta ancora cercando un titolo unitario sotto cui essere catalogata. Qualunque sia il nome giusto per   identificarla, conosciamo la sua data di nascita, sappiamo chi è stato il padre e anche il suo primo nome di battesimo: Gli extraterrestri torneranno di Erich von Daeniken”. E’ vero che nel famoso testo si parla di dei piuttosto che di Angeli ma si tratta, crediamo, solo di un passaggio saltato. L’ipotesi dell’autore, che si rifà sia alla Bibbia sia all’Epopea di Gilgamesh, è esplicitamente riassunta nel V Capitolo” … (Fonte: “Gli extraterrestri torneranno”)

Personalmente, già lo sapete,

preferisco pensare, semplice-mente,

che ogni “angelo/extraterrestre”

sia una stella d’ogni nota costellazione,

e quelle si sa, vanno e vengono, ciclica-mente,

senza possibilità d’interruzione …