VIAGGIARE

Il viaggio è ricerca della libertà?
Oppure fuga dalla realtà?
Per qualcuno è un modo semplice
per soddisfare l’innata curiosità.

Nella letteratura ricorre l’idea
(logica e razionale)
che possa ampliare la cultura
e favorire l’apertura mentale,
grazie al confronto con la diversità.

Chi ama viaggiare non può non pensare al viaggio mitico/metaforico del ritorno in patria di Odisseo (Ulisse per i latini, durato 10 o 20 anni), descritto nel famoso poema ed incentrato sugli ultimi 40 giorni (che comincia con una riunione tra dèi), articolato in 24 canti e 12.0000 versi.

Ma, a proposito di curiosità, i 40 giorni
mi riportano alla costellazione d’Orione
cui sono stati associati, nell’antichità,
i miti di morte, resurrezione ed eternità …

delle stellari divinità

poi trasferiti nelle pseudo verità dalla religione …

… i cui adepti ancora cercano fuori l’amore

senza sapere che quello è interiore

e potrà essere trovato, semplicemente,

contestualmente all’incontro col vero Sé …

40 oppure 70?

Si può conoscere il periodo
in cui è visibile una costellazione?

“Assolutamente sì!”,
rispondono le dotte persone!

“Nel corso delle 24 ore, tutte le costellazioni visibili da una certa zona (ad esempio dall’Italia) compiono un giro completo intorno ad un punto fisso che è rappresentato dal Polo nord celeste (dove si trova la stella polare). Quindi, se non ci fosse il Sole, tutte le costellazioni note si potrebbero osservare, anche se ad orari diversi, in un qualunque notte dell’anno ma a causa del percorso (apparente) del Sole lungo l’eclittica, si rendono invisibili via via porzioni del cielo diverse.” (web)

ORIONE
“Nel mito greco, Gea ordina alla grande bestia fuoriuscita dalla terra (lo Scorpione), di pungere Orione e di ucciderlo.

Ma il “grande cacciatore” verrà resuscitato da Esculapio.

Nel movimento della volta celeste, naturalmente, quando lo Scorpione sorge ad Est, Orione tramonta ad Ovest (viene ucciso, metaforicamente, dal concorrente)” …

… per poi sorgere di nuovo (ri-sorgere) ad Est,
(in estate, poco prima dell’alba).

Questo tema della morte e della resurrezione

richiamerebbe una più antica concezione…

Cinque piramidi della quarta dinastia nella Piana di Giza in Egitto sembrano disposte in modo da rappresentare una parte della costellazione di Orione, col fiume Nilo come Via Lattea.

A quel tempo la costellazione rappresentava il dio egizio della morte e primo faraone d’Egitto, ‘Osiride‘ cui è succeduto il ‘dio-Sole Horus‘ personificato in ogni faraone, come suo successore.” (web)

I Sumeri identificavano, invece, Orione

(Osiride/Ercole/Mitra …)

nell’eroe Gilgamesh.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

9 risposte a VIAGGIARE

  1. gilgameshdisumer ha detto:

    P.S.
    Il numero 40 … e la spiritualità,
    conducono a pensare al mitico viaggio di Noè …

    NOÈ

    … ed a quel Dio ( “buono e misericordioso” ) che, volendo punire l’umanità, avrebbe deciso di purificare la Terra (con 40 giorni e 40 notti di pioggia) sacrificando tanti animali “innocenti”, salvando solo quelli sull’arca presenti (?!)

    Vi sembra logico? A ME per niente!
    È più facile ipotizzare che sia tutta una metafora sulla dualità (le coppie di opposti).

    Ma per chi preferisse il racconto “reale” …
    eccone uno, “fenomenale”,
    che ha a che fare col d’uomo di Monreale …
    http://www.lapiccolagerbera.it/oro-e-splendore-arca-noe/

    … noto a chi è andato oltre …
    https://inconoscibile.wordpress.com/2021/04/01/oltre-me/
    il pensiero “normale” …
    inconsapevole e duale!
    https://astronascenteblog.wordpress.com/2019/04/05/teologia-della-luce/

  2. cometeduale ha detto:

    Del poema trovo particolarmente affascinante,
    la figura, mitica, della dea/maga “Circe”,
    la quale se ne stava su un’isola
    in attesa dell’approdo di qualche natante …

    «E su l’isola Eèa sorgemmo, dove
    Circe, diva terribile, dal crespo
    Crine e dal dolce canto, avea soggiorno.»

    All’arrivo di Ulisse, ella disse:

    “Suvvia, la tua spada riponi nel fodero;
    saliamo noi due sul mio letto, così che sul letto
    insieme congiunti in amore, possiamo
    scambiare fra noi la fiducia dell’animo.”
    (Odissea, X, vv.347-350)
    https://marisamoles.wordpress.com/2010/04/30/le-donne-di-ulisse-circe-l%E2%80%99amante-maga/

    Ma lui, ovviamente, era diffidente,
    poiché aveva intuito che lei usava trasformare i suoi amanti in animali
    https://m.facebook.com/groups/fede.scienza/permalink/4013258345389826/

    Per chi volesse approfondire,
    nel libro “L’isola di Circe”, dedicato all’omonima “dea” …
    https://books.google.it/books?id=fMCRCwAAQBAJ&printsec=frontcover&hl=it#v=onepage&q&f=false

    … s’accenna all’isola d’Ischia …
    “Il mitografo latino Igino cercò di riconoscere Eea nell’isola Enaria (Ischia)
    http://web.tiscali.it/ulisse_tarquinia/isola.htm

    … ed a San Felice Circeo …
    https://blog.zingarate.com/parconazionaledelcirceo/ulisse-circeo/

    Ma chi era “Lei” realmente?
    Di saperlo è giunta l’ora,
    probanilmente l’Aurora!

    “L’isola di Eea (in greco antico: Αἰαίη, Aiáiē o Αἰαία, Aiáiā, in latino: Aeaea) viene nominata nell’Odissea come dimora della maga Circe e prendeva il nome da Eos, l’aurora.”
    https://it.m.wikipedia.org/wiki/Eea

    Personalmente ritengo che anche l’Odissea
    (come pure tantissime religioni)
    sia un mito “stellare” …
    https://astronascenteblog.wordpress.com/?s=Stellare
    costruito sulle antiche costellazioni …
    http://www.amastrofili.org/Doc/Articoli/2011/cieloOmero.htm

  3. gilgameshdisumer ha detto:

    Quindi ci credi anche TU …

    PERCHÉ CREDI?

    Sulla mitologia stellare egizia
    https://www.elementari.net/2019/04/lastronomia-degli-egizi.html
    si raccontano tante verità …

    L’identificazione del Faraone
    con la costellazione di Osiride/Orione
    è nota alle curiose persone …
    http://www.giulianokremmerz.com/index.php?option=com_content&view=article&id=120:la-religione-stellare-egizia-di-qui-artem-discit&catid=15&Itemid=30q

    Qualcuno ha pure associato la “sacra famiglia”
    (Giuseppe, Maria e Gesù)
    alla “triade Osiride, Iside, Horus”
    https://www.academia.edu/4124029/Ges%C3%B9_Un_mito_solare_Una_ricerca_mitografica_di_Pier_Tulip

    Osiride il padre …
    https://serpente-piumato.blogspot.com/search?q=Osiride

    Iside, la madre vergine …
    https://astronascenteblog.wordpress.com/2018/07/20/iside/

    Horus, il figlio … aveva due padri:
    – UNO Divino (Osiride/Orione) col quale s’identificava:
    “Io e mio Padre siamo Uno”;
    – l’altro terreno (Seb/Giuseppe).

    Su Horus si sa che:

    Il dio Thot annuncia ad Iside che concepirà un figlio virginalmente;
    https://astronascenteblog.wordpress.com/2017/08/23/vergine/#comment-3121

    nasce in una grotta, annunciato da una stella d’oriente (Sirio, probabilmente), viene adorato da pastori e da tre uomini saggi che gli offrono doni (le tre stelle della cintura d’Orione);

    a “dodici” anni insegna nel tempio per poi scomparire fino ai trent’anni;
    https://iosonoiltuose.wordpress.com/?s=insegna

    viene battezzato sulle rive di un fiume da Anup (Giovanni) il battista, il quale in seguito verrà decapitato;
    https://astronascenteblog.wordpress.com/2017/06/05/due-giovanni/

    combatte quaranta giorni “nel deserto” contro Seth,
    (l’altra faccia di Osiride, durante l’invisibilità)
    compie numerosi miracoli e cammina sulle acque …
    (proprio come il suo divino padre Orione …)
    https://gilgameshdisumer.wordpress.com/2019/09/06/mitico-orione/

    Dai, adesso anche TU …
    avrai probabilmente capito
    che Tutto si svolge lassù …
    https://astronascenteblog.wordpress.com/2019/06/18/lassu-2/

    Da ciò deriverà, probabilmente,
    per la mente, una grande rivoluzione …
    https://gilgameshdisumer.wordpress.com/2019/03/07/rivoluzione/
    che porterà le coscienze, finalmente …
    https://dany90dinozzo.wordpress.com/?s=finalmente
    verso l’attesa ri-Unione …
    https://inconoscibile.wordpress.com/?s=coscienza

    Ma … mi raccomando,
    nessuno dimentichi “RA” …
    https://astronascenteblog.wordpress.com/2018/10/08/ra/

    … il cui mito proseguirà,
    probabilmente, nell’Eternità …
    https://astronascenteblog.wordpress.com/2018/08/13/eternita/

    • cometeduale ha detto:

      Proviamo a sintetizzare:

      “L’avvento” … di Osiride/Seth (la più grande, splendente, mitica, costellazione, oggi nota col nome di Orione), nell’antico Egitto annunciava l’imminente “ritorno” … della stella fiammeggiante (Sopedet/Sothis e/o Iside/Nefti, oggi Sirio, assente nel cielo notturno da circa 70 giorni), colei che portava il messaggio della “fine”… della siccità estiva e (grazie alla imminente, fertilizzante, piena del Nilo), gioia e prosperità.
      https://michelaolivieri.wixsite.com/viaggiemassaggi/single-post/2017/07/25/mitologia-e-simbolismo-di-sirio-la-stella-fiammeggiante

      Siccome tale “ritorno” accadeva prima dell’alba … Orione (insieme a Sirio), con la loro “unione” … davano alla luce Horus bambino (il Sole del primo mattino successivo al solstizio che segnava, allora, per quella gente, l’inizio del nuovo anno).

      Dovrebbe essere più facile, a questo punto, comprendere il mito della morte di Osiride per mano di Seth (le due facce di Orione nella sua condizione di visibilità ed invisibilità) la sua resurrezione e la mistica unione con Iside/Nefti che ha prodotto la nascita del figlio Horo (Horus, il Sole, l’astro più splendente che con la sua luce tutte le altre stelle oscura).
      https://www.romanoimpero.com/2009/11/il-culto-di-iside.html

      Lo so, sembra incredibile, eppure potrebbe davvero essere questa la semplice verità!

  4. Daniele ha detto:

    La fantasia è davvero tanta,
    ma riguardo ai numeri 70 e 40,
    in nostro aiuto viene “una mano santa” …

    70 giorni, SIRIO e l’inondazione.
    “Durante il Medio Regno, gli egizi basavano il loro calendario sul sorgere eliaco di Sirio, ossia il giorno in cui la stella diventava visibile all’alba poco prima che la luce del Sole la oscurasse in cielo, che all’epoca coincideva con il prossimo arrivo delle inondazioni annuali del Nilo, ‘dopo circa 70 giorni’ in cui la stella non era stata visibile nei cieli. Il capodanno egizio (concomitante col solstizio) cadeva allora in estate, nel giorno detto 1 Thoth, corrispondente all’odierno 29-30 agosto. Tra gli egizi il geroglifico spdt, per indicare questa stella (Sopdet, Sothis nella traslitterazione greca) mostra una stella e un triangolo; nella mitologia egizia, Sirio era identificata con la grande dea Iside, che formava una trinità con il marito Osiride e il loro figlio Horus.”
    (Fonte:https://it.m.wikipedia.org/wiki/Sirio)

    40 anni, ed un calendario che faceva “acqua” …
    (poiché non teneva conto della precessione degli equinozi)
    “Perché l’inizio dell’anno cadesse sempre nello stesso giorno, coincidente perlopiù con l’inondazione del Nilo, intorno al 239 a.C. il re Tolomeo III ordinò che si aggiungessero un giorno ogni quattro anni e dieci giorni ogni 40 anni, introducendo così una sorta di moderno anno bisestile.”
    https://www.aton-ra.com/approfondimenti-antico-egitto/approfondimenti-vari/calendario-egizio.html

    40 giorni
    “Con la riforma alessandrina-augustea vennero definite le corrispondenze tra i capodanni ed i giorni epagomeni del calendario egizio con quello giuliano, date ricavate facilmente grazie alle testimonianze scritte lasciate nell’antichità. Un esempio lo lascia Tolomeo nell’Almagesto che scrive che il capodanno dell’anno 135 a.C. cadde il 21 luglio, data confermata un secolo dopo da Censorino il quale narra che il capodanno dell’anno 138-139 a.C. fu il 20 luglio. Altro esempio arriva dal 22 a.C., dove il nuovo anno iniziò il 29 agosto, cioè proprio ’40 giorni’ dopo il capodanno di 160 anni prima (160/40 = 4).”
    https://mediterraneoantico.it/articoli/i-giorni-epagomeni-e-il-calendario-nellantico-egitto/

  5. Pingback: TRA MITO E REALTÀ – astronascenteblog

  6. gilgameshdisumer ha detto:

    40!
    Poco fa in TV (TG1 e TG3) hanno detto che dopo lo scandalo del palazzo londinese, il papa ha varato nuove norme antiriciclaggio, proibendo a tutti i dipendenti vaticani, anche ai cardinali, d’accettare regali del valore superiore a 40 euro!
    https://www.vatican.va/content/francesco/it/motu_proprio/documents/papa-francesco-motu-proprio-20210426_trasparenza-finanzapubblica.html

    Riguardo allo scandalo dell’immobile londinese chiunque potrà verificare l’avanzamento delle indagini, cercando su internet con le seguenti parole: “ior bergoglio antiriciclaggio chiesa”.
    Questa la prima risposta: https://www.adnkronos.com/vaticano-ecco-i-segreti-del-nuovo-ior_4Dsl3tMpQVuv6cGCiiZeJA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...