EQUIDISTANTE

Ho sentito dire che ci sarebbero persone
cui piacerebbe fare quella strepitosa esperienza
che racconta chiunque si reca, interiormente,
nella meravigliosa “Eterea dimensione” …

… poiché da quella scaturirebbe, incredibilmente,
il mitico, mistico, “risveglio della coscienza”
che libererebbe la mente da ogni illusione …
a seguito dell’incontro con la propria essenza …

In quel bellissimo viaggio …
(che in un istante rivelerebbe l’infinito)
ognuno ri-troverebbe il vero se stesso …
e tornerebbe ad Essere, come ogni infante,
puro ed innocente …

Un’esperienza stupefacente …
che ognuno poi racconta in modo differente,
pur se a tante altre somigliante,
poiché tutte narrano d’una grandissima felicità
che accompagna la rivelazione (apocalisse)
della nuova, doppia, realtà,
da cui si torna a provare stupore per la bellezza,
ed a sperimentare l’esistenza con maggiore leggerezza,
avendo raggiunto, finalmente,
un punto d’osservazione
che tra gli opposti é equidistante

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a EQUIDISTANTE

  1. gilgameshdisumer ha detto:

    P.S. A proposito d’illusione …
    ormai lo sapete, la più grande è la religione …

    PERCHÉ CREDI?

    “La vera religione ti rende consapevole e la consapevolezza è ribellione, quando accade non puoi più appartenere ad alcuna chiesa, nazione od organizzazione perché finalmente acquisti la coscienza che la solitudine cela un’austera bellezza sconosciuta ai falsi predicatori ed alla scienza.
    La religione non è una tradizione, pertanto non la si può prendere in prestito. Dovrai rischiare te stesso, dovrai guadagnartela. Dovrai mettere in gioco la tua vita, è il solo modo per conseguirla. Non la puoi acquistare al mercato. La religione non è consolazione, al contrario, è una sfida sconvolgente. Quando la gente crede tu sia religioso, si lascia ingannare facilmente. La religione non è neppure moralità, essa infatti è solo un gioco che cambia da società a società, di epoca in epoca, di periodo in periodo, continua a mutare. Dipende, non ha nulla di assoluto in sé. Viceversa la religione è assoluto. Tanti l’hanno capito, la religione non ha nulla a che vedere con un popolo od un’istituzione, bensì con una nuova consapevolezza interiore, è il nuovo essere che ri-sorge dalle sue ceneri (dalla morte dell’ego) e si espande nell’infinito.”…
    “Osho – Lasciate che i morti seppelliscano i propri morti”. (Titolo originale “Come Follow Yourself, vol. 1 by Osho ©

    P.P.S.
    Già più di 100 anni fa … c’era chi aveva intuito che le religioni, con le loro ipotetiche “verità”, creavano dissidi tra le “divinità” … https://www.liberliber.it/online/dio-contro-dio-di-umberto-notari/

  2. Daniele ha detto:

    Il viaggio è rivelazione …

    “La rivelazione di ciò che non appartiene alla nostra cultura spesso è misteriosa e rischiosa risulta l’imperfetta interpretazione dei segni proposti a chi perlustra l’ignoto da parte del divino.”
    http://www.roberto-crosio.net/1_intertestualita/PRES_VIAGGIO.htm

    Va affrontato con prudenza e pazienza,
    poiché, grazie all’esperienza, eleva la coscienza …
    https://www.ilsuperuovo.it/la-profondita-del-viaggio-costantino-kavafis-ci-insegna-il-vero-significato-di-itaca/

    … meglio di quanto riesca a fare la conoscenza …
    https://metismagazine.com/2016/08/12/viaggio-ulisse-metafora-della-conoscenza/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...