RISVEGLIATI

 

Chi sono i risvegliati?

Qualcuno li ha mai incontrati?

 

C’è chi dice che son talmente tanti

d’aver ormai superato il numero dei santi!

 

Voi ci credete?

IO per niente!

 

Avendo fatto personalmente quell’esperienza

posso affermare, con consapevole coscienza,

che non ci si può fidare, cieca-mente,

di chi, per parlare dell’incontro col vero Sé,

chiede denaro per sé,

e/o da devolvere in beneficienza …

 

Risveglio, estasi divina, illuminazione,

catarsi, ascensione, abreazione,

rinascita, resurrezione, iniziazione“…

sono solo alcuni esempi della denominazione

che è stata data nel tempo

a quella meravigliosa emozione

che in un solo istante

è in grado di ricondurre la mente

all’età, gioiosa, dell’infante …

da cui poi inizia, gradualmente,

una crescita lenta, sorprendente,

che, passando per l’adolescenza,

arriva fino alla maturità …

 

Oltre non penso si vada,

poiché chi ci dovesse riuscire, vera-mente,

sarebbe logico, rimarrebbe giovane, eterna-mente …

 —

«La tua visione diventa chiara solo quando guardi dentro il tuo cuore. Chi guarda fuori, sogna. Chi guarda dentro, si sveglia.» (Carl Jung)

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

37 risposte a RISVEGLIATI

  1. cometeduale ha detto:

    Quindi, secondo TE, naturalmente …
    https://astronascenteblog.wordpress.com/2019/07/31/natural-mente/
    raggiunto l’apice della consapevolezza …
    https://emozionilibere.wordpress.com/?s=apice
    si vivrebbe eterna-mente …
    https://astronascenteblog.wordpress.com/?s=etern
    totalmente immersi nella splendente bellezza …
    https://inconoscibile.wordpress.com/?s=bellezza

    Cosa, questa, che, ovvia-mente,
    riuscirebbe più facilmente,
    ad ogni adolescente innamorato,
    il quale non pensa … assiduamente …
    al futuro od al passato,
    poiché totalmente impegnato …
    a vivere beata-mente il presente …

  2. orchideagialla ha detto:

    Così, ora mi sento …
    dopo aver fatto tesoro
    dei consigli suggeriti dal tuo talento …

  3. Pingback: MITICO ORIONE | Ricercatore del Vero

  4. gilgameshdisumer ha detto:

    Sono sempre di più coloro i quali studiano, attenta-mente, il fenomeno, crescente, del risveglio della coscienza. Alcuni hanno le idee chiare … almeno in apparenza:
    “il crescente sviluppo mentale della maggioranza esige una concezione della vita spirituale che non sia dipendente da fede cieca” …
    https://www.comunitadieticavivente.org/index.php/leggi-e-principi-5-2/

    Altri, inconsapevolmente, incutono timore in chi si vorrebbe risvegliare …
    https://fontanaeditore.com/it/blog/follia-e-sviluppo-spirituale-il-risveglio-della-coscienza.html
    poiché loro non sanno, evidentemente,
    che il risveglio è un fenomeno che non si può controllare
    in quanto tappa dell’umana evoluzione …
    che si prepara alla naturale, interiore, rivoluzione …
    https://gilgameshdisumer.wordpress.com/2019/03/07/rivoluzione/

    Riguardo agli strumenti legislativi …
    probabilmente, nei confronti di quella gente,
    che dell’ingenua umanità si vuole approfittare,
    si potrebbe applicare una norma già esistente …
    https://www.brocardi.it/codice-penale/libro-secondo/titolo-xiii/capo-ii/art643.html

  5. Daniele ha detto:

    Interessanti, anche, le seguenti riflessioni,
    sulle presunte differenze che esisterebbero
    tra le tante denominazioni …
    che Tu hai dato all’esperienza del risveglio,
    e che giustificherebbero i “tantissimi risvegliati” …
    https://it.quora.com/Qual-è-la-differenza-tra-“risveglio”-ed-“illuminazione”
    http://www.francescoamato.com/blog/2016/06/27/la-differenza-tra-risveglio-realizzazione-e-illuminazione/
    https://www.visionealchemica.com/risveglio-non-lilluminazione/

    Chiunque può cercare libera-mente …
    IO ho utilizzato la chiave seguente:
    “consapevolezza risveglio coscienza illumin”

  6. Pingback: URAGANO SARAH | Ricercatore del Vero

  7. Pingback: DISAGIO ESISTENZIALE | Ricercatore del Vero

  8. gilgameshdisumer ha detto:

    Può darsi … ma non si sa mai …
    poiché Tutto è possibile …
    anche per chi crede … nell’incredibile …
    https://gilgameshdisumer.wordpress.com/2019/10/24/possibile/

    Perché?
    “La ricerca della realtà è la più pericolosa delle imprese, perchè distruggerà il mondo in cui vivi. Ma se sei spinto dall’amore per la verità e per la vita, non hai niente da temere. Cerca di capire: ciò che tu pensi sia il mondo, in realtà è solo la tua mente. L’essere umano prende per sacrosante verità le più incredibili affermazioni sul suo conto. Gli hanno detto che è solo un corpo, che è nato e che morirà, che ha degli obblighi e che deve imparare a farsi piacere ciò che piace agli altri e ad aver paura di ciò che gli altri temono. Figlio in tutto e per tutto della società e dei condizionamenti, vive di ricordi e agisce per abitudine. Ignaro di se stesso e dei propri veri interessi, persegue falsi obiettivi ed è sempre frustrato. La sua vita e la sua morte sono penose e prive di senso, apparentemente senza vie d’uscita. Ma c’è una scappatoia a portata di mano; non la conversione a un altro ordine di idee, ma la liberazione da ogni idea e
    modello di comportamento precostituiti.” (Nisargadatta Maharaj)

    Pensiero riportato, tra gli altri blog, da:
    http://www.innernet.it/io-sono-quello-di-nisargadatta-maharaj-recensione/
    https://www.centroilrisveglio.it/it/meditazione/omaggio/nisargadatta-maharaj.html
    https://claudiochiaramonte.wordpress.com/2018/05/31/i-modelli-di-comportamento-precostituiti/
    http://www.ricerchedivita.it/it/meditazione-e-ricerca-interiore.php

    Fai clic per accedere a l_amore_ti_salvera_prime_27_pagine.pdf

  9. cometeduale ha detto:

    Babbo Natale sta per arrivare …
    https://astronascenteblog.wordpress.com/2019/10/28/babbo-natale/
    e con sé porterà il dono che chiunque,
    abbandonata l’illusoria realtà,
    vorrebbe poter “scartare” …

    “Il risveglio della coscienza di te
    è un regalo dolce
    come il nettare dell’immortalità” …
    https://anima.tv/2019/libro-la-consapevolezza-del-se/

  10. Daniele ha detto:

    Ho letto:
    “come è possibile svegliarsi, se non ci si rende conto di stare dormendo? Chi pensa di esser perfettamente sveglio, perfettamente attento e capace di ragionare e di vedere, è ancora dentro il sonno ipnotico, e nessuna forza al mondo potrebbe destarlo.
    Per destarsi, bisogna avere almeno un vago sospetto di stare dormendo” …
    http://www.accademianuovaitalia.it/index.php/contro-informazione/le-grandi-menzogne-editoriali/8237-buon-matrix-2020

  11. Pingback: QUELLA LUCE – astronascenteblog

  12. Pingback: SPLENDORE | SPIRITUALITÀ?

  13. Pingback: COME SI FA? | Ricercatore del Vero

  14. Pingback: ESPLOSIVA | Ricercatore del Vero

  15. gilgameshdisumer ha detto:

    Non so cosa pensate …
    ma IO gioisco, quando riesco …
    a trovare nuove anime risvegliate …

    “Il mio cuore batte sempre più forte verso un obiettivo: collaborare al processo planetario di risveglio della coscienza per l’avvenire di un’epoca prospera, in cui ogni essere umano prende il posto che gli spetta di diritto. Ebbene, la felicità è un diritto, non un lusso per pochi.”
    (Fonte: https://worldinaflow.com/chi-sono/)

  16. gilgameshdisumer ha detto:

    Ora sappiamo anche,
    l’ho scoperto poiché Sono curioso … che:

    “UNA VOLTA RAGGIUNTA LA MASSA CRITICA, DI 64.000 RISVEGLIATI,
    CI VORRANNO CIRCA 10 ORE AFFINCHÉ L’UMANITÀ SI TRASFORMI. QUESTO CAMBIAMENTO AVVERRÀ PER MEZZO DELLA LEGGE FISICA DEI SIMILI E DI RISONANZA E SARÀ ESEGUITO IN MODO QUANTICO DOLCE, SERENO, GIOIOSO E FESTOSO.”
    (Fonte: https://camminanelsole.com/il-risveglio-della-massa-critica-mondiale/)

    Ma, l’avrai letto anche TU,
    c’è chi dice che la massa critica sia di 144.000 unità …
    https://www.visionealchemica.com/attenzione-il-risveglio-della-massa-critica-mondiale/
    o ancor di più …
    chissà se scopriremo mai la verità …
    “La percentuale dell’uno per cento (1%)”
    https://www.conoscenzealconfine.it/il-risveglio-della-massa-critica-mondiale/

    Anche questo qua …
    è un numero che viene spostato
    sempre un po’ più in là …
    fin quando arriverà
    a comprendere tutti gli individui
    di questa, smarrita, impaurita,
    Umanità …

  17. emozionilibere ha detto:

    Lo sanno, ormai, tantissime persone:
    “Al risveglio … seguente una stupenda emozione …
    https://emozionilibere.wordpress.com/?s=Splendida
    la tristezza s’impone” …
    http://tempi-finali.blogspot.com/2012/06/solitudine-e-isolamento-osho.html

    • gilgameshdisumer ha detto:

      La Vita è la nostra Maestra,
      dovremmo far tesoro d’ogni Sua Lezione:

      “Tanto più Svilupperemo Conoscenza,
      Saggezza e Amore,
      tanto più si Espanderà la Nostra Anima
      e la Nostra Percezione.

      Qualsiasi Esperienza,
      anche quella più Dolorosa
      sarà quindi motivo di Crescita.

      Ci Eleveremo oltre il Dolore e la Sofferenza,
      per poter Rinascere ad una divina Esistenza
      carica d’Amore e Compassione.

      Se Saremo Capaci di Accettare
      con Gratitudine questa Seconda Nascita,
      corrispondente al Risveglio Spirituale del Cuore,
      la Qualità dell’Esperienza della Nostra Vita
      NON SARÀ PIÙ LA STESSA,
      poiché ammantata di splendore …
      https://iosonoiltuose.wordpress.com/2020/02/06/splendore/

      Ci saranno Aperte le Porte alla Conoscenza
      dei Misteri e delle molteplici verità,
      e ci trasformeremo in Guerrieri di Luce
      atti a Servire con disinteressato Amore …
      DIVENTANDO NOI STESSI SOLE PER L’UMANITÀ.”

      È scritto qua:
      https://www.ricchezzavera.com/blog/pnl/sviluppo-personale/risveglio-spirituale-lascesa-dellanima-in-risveglio/

  18. cometeduale ha detto:

    RISVEGLIARSI
    “Risvegliarsi non significa non avere emozioni, significa non esserne prigionieri. Risvegliarsi non significa smettere di pensare, significa non essere succubi dei pensieri. Risvegliarsi non significa non avere più impulsi sessuali, significa non esserne schiavi. Risvegliarsi non significa apprezzare la povertà e disprezzare il denaro, significa riconoscere che sia l’apprezzamento che il disprezzo del denaro sono due impostori, che hanno come unico scopo quello di nutrire l’ego.
    Trovare il Vero per via diretta è impossibile. Non siate così ingenui da aspettare che cada dal cielo. Il Vero vi si parerà davanti non appena avrete il coraggio di smettere di aggrapparvi a qualsiasi cosa come se davvero fosse vostra. Siete nulla, non avete nessun potere reale, nulla potete possedere.
    Lasciate semplicemente che penetri in voi questa consapevolezza. E presto vi accorgerete che qualsiasi governante, papa, imperatore o dittatore è nulla come voi, proprio come voi non ha nessun potere reale, proprio come voi nulla può possedere. A quel punto vedrete che nessuno è al si sopra di voi, né al di sotto.” …
    (Fonte: https://www.fisicaquantistica.it/evoluzione-personale-e-consapevolezza/cosa-sono-riusciti-a-farvi-credere-e-cosa-avete-accettato-di-credere)

    • gilgameshdisumer ha detto:

      “Tu non fai che sognare, ti immagini cose meravigliose per i giorni a venire, per il futuro. Ma nei momenti in cui il pericolo è sovrastante, immediato, all’improvviso diventi consapevole del fatto che potrebbe non esserci alcun futuro, nessun domani: questo istante è l’unico che hai in mano.

      Dunque, le epoche di crisi e catastrofi sono davvero rivelatrici; non portano nulla di nuovo nel mondo, ti rendono semplicemente consapevole di come è.
      Ti danno una sveglia.
      Se non lo capisci, puoi impazzire;
      se lo comprendi, ti puoi risvegliare.”

      (Osho: The Path of the Mystic, cap. 4)
      https://oshoite.blogspot.com/2018/09/sognare.html

  19. Daniele ha detto:

    III. Le reazioni che seguono al risveglio spirituale.

    “Queste reazioni si producono generalmente dopo un certo tempo.
    Come abbiamo accennato, un risveglio spirituale armonico suscita un senso di gioia, e una illuminazione della mente che fa percepire il significato e lo scopo della vita, scaccia molti dubbi, offre la soluzione di molti problemi e dà un senso di sicurezza interiore. A questo si accompagna un vivido senso dell’unità, della bellezza, della santità della vita, e dall’anima risvegliata s’effonde un’onda di amore verso le altre anime e tutte le creature.
    Invero non vi è nulla di più lieto e confortante dei contatto con uno di questi ‘risvegliati’ che si trovi in un tal ‘stato di grazia’. La sua personalità di prima, coi suoi angoli acuti e coi suoi elementi sgradevoli, sembra sparita e una nuova persona, simpatica e piena di simpatia, sorride a noi e al mondo intero, tutta desiderosa di dar piacere, di rendersi utile, di condividere con gli altri le sue nuove ricchezze spirituali di cui non sa contenere in sé la sovrabbondanza.
    Questo stato gioioso dura più o meno a lungo, ma è destinato a cessare.”
    (Fonte: http://www.stazioneceleste.it/articoli/assagioli_2.htm)

    • gilgameshdisumer ha detto:

      Quindi, secondo quell’autore, i risvegliati
      sarebbero ammalati che andrebbero curati …

      “Tanto è il bene che m’aspetto
      che ogni pena mi è diletto!”

      “Ma ora dobbiamo scendere da queste altezze e ritornare un istante nella valle ove le anime sono in travaglio. Considerando la questione dal punto di vista più strettamente medico e psicologico, occorre rendersi ben conto che ‑ come abbiamo accennato ‑ mentre i disturbi che accompagnano le varie crisi dello sviluppo spirituale appaiono a un primo esame molto simili, e talvolta identici, a quelli dei malati ordinari in realtà le loro cause e il loro significato sono molto differenti, anzi in un certo senso opposti; quindi la cura deve essere corrispondentemente diversa. I sintomi neuro‑psichici dei malati ordinari hanno generalmente un carattere regressivo.
      Quei malati non sono stati capaci di compiere i necessari assestamenti interni ed esterni che fanno parte del normale sviluppo della personalità. Per esempio, essi non sono riusciti a liberarsi dall’attaccamento emotivo ai genitori e restano quindi in uno stato di dipendenza infantile da essi o da chi, anche simbolicamente, li sostituisce.
      Talvolta invece la loro incapacità o cattiva volontà a far fronte alle esigenze e alle difficoltà della normale vita familiare e sociale farà sì che essi, anche senza rendersene conto, cerchino rifugio in una malattia che li sottragga a quegli obblighi. In altri casi si tratta di un trauma emotivo: per esempio una delusione o una perdita che essi non sanno accettare e a cui reagiscono con una malattia.
      In tutti questi casi si tratta di un conflitto fra la personalità cosciente e gli elementi inferiori che spesso operano nell’inconscio. con la parziale vittoria di questi ultimi.

      Invece i mali prodotti dal travaglio dello sviluppo spirituale hanno un carattere nettamente progressivo. Essi dipendono dallo sforzo. di crescere, da una spinta verso l’alto; essi sono il risultato di conflitti e squilibri temporanei fra la personalità cosciente e le energie spirituali che irrompono dall’alto.

      Da tutto ciò risulta evidente che la cura
      per i due tipi di malattie deve essere molto diversa.

      Per il primo gruppo il compito terapeutico consiste nell’aiutare l’ammalato a raggiungere il livello dell’uomo ‘normale’, eliminando le repressioni e le inibizioni, le paure e gli attaccamenti, aiutandolo a passare dal suo eccessivo egocentrismo, dalle sue false valutazioni, dalle sue concezioni deformate della realtà a una visione oggettiva e razionale della vita, all’accettazione dei suoi doveri e obblighi e a un giusto apprezzamento dei diritti degli altri. Gli elementi non ben sviluppati, non coordinati e contrastanti, devono venir armonizzati e integrati in una psico-sintesi personale.

      Per i malati del secondo gruppo il compito curativo è invece quello di produrre un assestamento armonico, favorendo l’assimilazione e l’integrazione delle nuove energie spirituali con gli elementi normali preesistenti, cioè di compiere una psico-sintesi trans‑personale intorno a un più alto centro interno.

      E’ chiaro quindi che la cura adatta per i malati del primo gruppo è insufficiente, anzi può essere anche dannosa, per un malato del secondo. Le sue difficoltà aumentano, anziché diminuire, se egli è nelle mani di un medico che non comprenda il suo travaglio, che ignori o neghi le possibilità dello sviluppo spirituale. Tale medico può svalutare o deridere le aspirazioni spirituali del malato, considerandole come vane fantasie o interpretandole in modo materialistico. Così il malato può venir da lui indotto a ritener di far bene cercando di indurire il guscio della propria personalità e rifiutandosi di dare ascolto agli insistenti appelli della sua anima. Ma questo può solo aggravare il suo stato, render più aspra la lotta, ritardare la soluzione.

      Invece un medico che percorra egli pure la via spirituale, o che almeno abbia una chiara comprensione e un giusto apprezzamento della realtà e delle conquiste spirituali, può essere di grande aiuto a un malato di quel genere.”

  20. cometeduale ha detto:

    La spiritualità una malattia mentale?
    Secondo ME è possibile guarire,
    andando, personalmente,
    al di là del bene e del male …
    il che equivale, semplice-mente,
    nel liberarsi d’ogni insegnamento
    riguardante superate verità …
    è facile ci vuole solo un momento,
    e si torna a vivere nella realtà …
    https://astronascenteblog.wordpress.com/2018/12/13/nellunita/

  21. Daniele ha detto:

    Ci sono persone
    che sanno della distinzione
    che c’è tra risveglio ed illuminazione …
    https://www.fisicaquantistica.it/spiritualita/il-risveglio-non-e-l-illuminazione

  22. gilgameshdisumer ha detto:

    A proposito d’illuminazione …
    Ecco cosa afferma l’inconsapevole religione:
    “Se per orgoglio o per sciagurata ostinazione non sapremo riconoscere l’errore e l’inganno nel quale siamo caduti, avremo da renderne conto a Dio, che è tanto misericordioso con il suo popolo quando si pente, quanto implacabile nella giustizia quando segue Lucifero nel non serviam.”
    (Nella persona di Carlo Maria Viganò) …
    https://www.marcotosatti.com/2020/06/27/vigano-al-concilio-un-coacervo-di-errori-abilmente-dissimulati/

    Il quale ancora non sa, evidentemente,
    chi era “Lucifero”, vera-mente …

    Ovvia-mente,
    chiunque, personalmente,
    potrà accettarlo facilmente:

    “Lucifero è il nome storicamente attribuito al pianeta Venere come stella del mattino, ovvero quando sorge verso est all’aurora, poco prima del sorgere del Sole. In quanto anticipatore della luce solare, il pianeta venne chiamato Lucifero, dal latino portatore di luce.”

    … ci può riuscire pure un bambino,
    mediante una semplice ricerca,
    utilizzando la chiave seguente:
    “Venere lucifero stella del mattino”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...