FINE

È arrivata … la fine … dell’autunno …

che, come tanti sanno …

coincide con la notte … più lunga dell’anno …

Solstizio d’inverno 

è il nome con cui tale fenomeno, semplice-mente,

è ora noto a tantissima gente:

Il vecchio Sole muore … per poi rinascere …

miracolosa-mente” …

Per fortuna …

in assenza del Sole …

ci sarà una Luna splendente 

a celebrare, con solennità,

la profonda oscurità …

ma provate ad immaginare nell’antichità,

quando non c’erano luci né città,

quale grande paura …

poteva provare quella povera gente …

che per questo motivo, probabilmente,

aveva visto in “Lei”, addirittura, una divinità …

Allora non si sapeva, sicura-mente,

che la Luna, dopo qualche istante,

sarebbe stata sostituita, in cielo, magica-mente,

da una Luce ancor più splendente 

che l’intera umanità

avrebbe “illuminato” eterna-mente…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a FINE

  1. Pingback: 21 DICEMBRE – astronascenteblog

  2. Pingback: DEA – astronascenteblog

  3. cometeduale ha detto:

    SOLE INVITTO ed EPIFANIA DEL “SIGNORE” …

    … “Verso la fine … (di quell’epoca),
    a proposito del 25 dicembre,
    quelle genti si dicevano:
    «Questo giorno, essi lo chiamano, anche,
    ‘Natale del Sole invitto’.
    E se quelli chiamano questo giorno
    il ‘Natale del Sole’,
    Lui è il Sole di cui un profeta ha scritto:
    ‘Divina-mente Egli si leverà davanti a voi,
    come sole di giustizia.’

    Qui udiamo lo stesso grido di vittoria …
    che nella lontana Siria
    Efrem cantò per la festa dell’Epifania …
    https://astronascenteblog.wordpress.com/epifania/

    Il Sole ha vinto. D’ora in poi questo giubilo cristiano non sarà più ridotto al silenzio. Da questo inno corale, lasciamo che emerga qualche viva voce, che ancor oggi continua a risuonare nel classico accento di Roma, allorché la liturgia cattolica Solennizza il suo notturno mistero natalizio.
    https://astronascenteblog.wordpress.com/2018/12/11/sole-nnita/

    Il significato del Natale romano si esprime anzitutto quando,
    nel corso del IV secolo, la nuova creazione liturgica
    comincia il suo viaggio trionfale attraverso la Chiesa intera …
    … e allora, soprattutto nell’Oriente greco, soppianta lentamente la festa dell’Epifania che colà si era già legittimata come festa natalizia del Signore.

    Ci conduce nel bel mezzo di tale contrasto un’omelia tenuta ai suoi monaci da un Gerolamo in vena di spirito. Egli ha recato da Roma l’usanza di celebrare la nascita del Cristo il 25 dicembre,
    ma in Oriente trova praticata solo la festa del 6 gennaio.

    Non senza fine ironia egli respinge la pretesa dei cristiani di Gerusalemme e Bethlehem, residenti cola da lungo tempo i quali credevano di possedere nella festa del 6 gennaio una genuina tradizione locale di valore storico, per far poi rilevare che la natura stessa costituisce, con il suo solstizio, una prova a favore dell’usanza romana.” …

    (Fonte: http://disf.org/sole-natale-hugo-rahner )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...