GROTTE E PIRAMIDI

Anche i “Guanches”  amavano comunicare

con chi, nel passato, avevano potuto amare  …

A questo scopo 

si recavano in visita alle loro grotte

ove sono state rinvenute

tante ossa rotte!

COME IL SOLE

… “Collocare le salme in una grotta o in un locale chiuso e senza luce all’interno di un’altra o di una montagna (naturale o costruita dalle braccia della gente di campagna) costituiva la soluzione ideale per conservare e garantirsi il sostegno e la protezione degli antenati. Gli spiriti dei morti venivano associati alla notte ed ai sogni, con le ore in cui il Sole non c’è (poiché impegnato a viaggiare di là, nell’oscurità, nell’oltretomba) e la vita è sospesa.

Sei sorpresa?

La fertilità

– attraverso le nozioni di rinascita e di rigenerazione –

entrava anch’essa in questa concezione:

Come il Sole

che rinasce ogni giorno,

così l’aiuto dei progenitori garantiva la procreazione

di uomini ed animali d’ogni successiva generazione!

Quindi, se vuoi conoscere la verità,

lascia stare la spiritualità …

chiedi ad “Hathor”, la dea Vacca della fertilità …

le cui origini, tanti lo sanno,

precedono quelle dell’egizia civiltà 

che adorava tantissime divinità

LE GROTTE DI HOOKER

… “L’aver trovato le grotte di Hooker mi aveva fornito l’anello mancante: la prova materiale che erano stati dei cavernicoli berberi ad imbarcarsi e ad attraversare l’Oceano verso le Canarie dove si sarebbero creati il loro piccolo, nuovo, mondo. Un mondo la cui ispirazione e organizzazione derivava dall’antica cultura dell’intero Nord Africa, quella cultura che trovava la propria più straordinaria ed elaborata espressione nelle piramidi, nell’adorazione del Sole (Osiride) e della Luna (Iside), nei riti di fertilità e nelle tecniche di mummificazione degli antichi Egizi. Tagliati fuori dalla terraferma, i Guanches avevano perpetuato quell’antica cultura per oltre un millennio dopo la caduta dell’Impero egiziano. Soltanto allora la storia – con le grottesche sembianze delle spade e dei cannoni dei conquistatori spagnoli – li aveva raggiunti.” …

TRA VECCHIO E NUOVO MONDO

… “Potrebbe esistere qualche collegamento tra i creatori di mummie del Vecchio e del Nuovo Mondo? A un primo sguardo la risposta sembra essere negativa, a meno che non siate d’accordo con le teorie di Graham Hancock ed Erich Von Daniken, i quali presuppongono, nei loro scritti, che alieni o misteriose razze di superuomini abbiano esplorato il nostro pianeta migliaia di anni fa, gettando il seme della civiltà globale. Ad un livello meno fantasioso, non possiamo escludere del tutto l’eventualità di effettivi collegamenti tra l’Europa o il Nord Africa e l’America, e/o tra l’Ameruca e l’Asia. Gli straordinari viaggi di Thor Heyerdal sul KonTiki e sul Ra, hanno dimostrato che tali traversate possono aver avuto luogo. Il grande sinologo Joseh Needham ha inoltre riferito l’esistenza di navigatori cinesi i quali, a suo parere, raggiunsero l’America nel V e nel VII secolo d.C. Anche se, al momento, non ci sono fondate prove archeologiche a sostegno di queste affermazioni.” …

IL NUOVO MONDO

… “Parecchi millenni dopo l’instaurazione, in loco, della popolazione originaria ‘americana’, in quel continente emersero grandi civiltà. I loro sistemi religiosi elaborarono la visione sciamanica e svilupparono cosmologie complesse, ma culturalmente specifiche. La cosmologia degli Aztechi, per esempio, deve molto – ma se ne distingue – alla visione dei popoli che li avevano preceduti, come i Maya ed i Toltechi. Nello stesso periodo in cui gli Aztechi mettevano a punto la pratica dei ‘sacrifici umani di massa‘ su cui fondavano i loro sistemi religiosi e politici, gli Inca collegavano il mondo umano con il soprannaturale attraverso la persona del loro imperatore. Credevano … (quelle come gli egizi) che nascesse dal Sole e che, al momento della morte, la sua anima avrebbe assunto caratteristiche divine, mentre il corpo avrebbe continuato a vivere sotto forma di mummia.” …

I BAMBINI DELLE ORIGINI

… “I Maku cantavano lunghi cori salmodiali che collegavano, secondo loro, i vivi con il mondo degli antenati, i ‘Bambini delle origini’. Questi Vivevano sopra rocce che formavano una cupola (il cielo), sotto la quale si muovevano il Sole, la Luna e le stelle” …

(Fonte: Howard Reid ed il titolo: “Il mistero delle mummie”)

Non mi rimane che augurare “buona lettura” …

a chiunque deciderà d’andare oltre la propria paura.

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a GROTTE E PIRAMIDI

  1. Pingback: DILUVIO UNIVERSALE – astronascenteblog

  2. cometeduale ha detto:

    Grazie a Piero Angela
    ed alla sua interessante trasmissione
    ho scoperto che vicino l’abitazione
    (da me occupata momentaneamente)
    si erge, maestosamente,
    quello che viene chiamato, comunemente,
    “Il tempio della dea Fortuna”,
    eretto, pare, in onore di Iside …
    la famosa, maestosa, luminosa … dea Luna!
    http://www.anitabedandbreakfast.it/bed-and-breakfast-valmontone/mosaico-del-nilo-palestrina/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...