PERCHÉ?

 

Perché son tornato?

Sicura-mente c’è un motivo importante

ma lascio la risposta al sommo Dante …

 

Non sarà tutto tempo sanza reda l’aguglia che lasciò le penne al carro  per che divenne mostro e poscia preda; ch’io veggio certamente, e però il narro,  a darne tempo già stelle propinque, secure d’ogn’intoppo e d’ogne sbarronel quale un cinquecento diece e cinquemesso di Dio, anciderà la fuia con quel gigante che con lei delinque“. (Purgatorio – XXXIII, 37 – 45)

 

Poi, con l’aiuto del Rossetti …

il quale, a modo suo, ha interpretato quei “versetti”

utilizzando anche l’ “un” del verso profetico,

indicando I D X e V

(in sequenza un, cinquecento, dieci, e, cinque)

con l’anagramma: “IUDEX” …

 

… ed usando un po’ di fantasia,

insieme alla mia semplice poesia,

provo ad ipotizzare che IO Sia

(parlo qui, ovvia-mente, del mio IO risvegliato)

un giudice da Dio consacrato,

inviato a rivelare le menzogne,

i peccati e le colpe …  di chi, presuntuosa-mente,

s’è arrogato un potere spirituale

sull’altra gente  che a causa del condizionamento

non se la sente d’abbandonare

il dogma del bene e del male …

 

P.S. “Per Dante Costantino commise, semmai e a fin di bene, un fatale errore, non vera colpa, e per questo non solo è salvo, ma occupa un posto preminente tra gli spiriti giusti del cielo di Giove, dove il poeta l’ha collocato nella parte più alta dell’arco del ciglio della mistica ‘aguglia’”.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a PERCHÉ?

  1. L'amico Mauro ha detto:

    Dai, sappiamo che non dobbiamo aver paura …
    poiché sei venuto giusto in tempo …
    https://amicidimauro.wordpress.com/2015/08/13/in-quel-tempo/
    per la …
    https://gilgameshdisumer.wordpress.com/mietitura/
    😀

  2. cometeduale ha detto:

    D’un mitologico carro …
    non ha parlato solo Dante,
    nella storia, delle religioni,
    basata sull’osservazione delle costellazioni
    tanti sono stati i poeti che hanno creato …
    bellissime illusioni …

    “Un ‘carro solare’ è una rappresentazione,
    mitologica, del sole che guida un carro.
    Il concetto è cronologicamente più recente
    rispetto alla barca solare …
    e corrispondente all’espansione Indoeuropea
    a seguito dell’invenzione del carro
    nel II millennio a.C.” …
    https://it.m.wikipedia.org/wiki/Sole_(divinità)

    Esempi ce ne sono tantissimi:
    la divinità indù Surya (il Sole)
    che guida un carro con sette cavalli;
    la divinità Savitr che guida un carro solare;
    il Carro solare di Trundholm;
    il dio Elio che guida un carro;
    Elia che ascende su un carro di fuoco;
    il Sol Invictus mostrato come nocchiere di una quadriga;
    il Carro solare di Apollo …

    Ma, a questo punto, come non pensare
    ad uno dei due carri che brillano lassù
    nel cielo notturno … che al loro seguito …
    portano (trainano) quella luce splendente,
    (il Sole nascente …)
    che puoi diventare anche TU …
    https://astronascenteblog.wordpress.com/astro-nascente/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...