ATTRAVERSAMENTO

 

C’è un fatto,

descritto nell’antico testamento,

che in “alcuni” ancora provoca sgomento …

 

È quel famoso attraversamento

grazie al quale un intero popolo

è stato condotto verso la libertà …

 

Praticamente è la stessa verità

che Dante ha narrato nella commedia,

un particolare traghettamento

il cui reale significato,

”molti” farà cadere dalla sedia …

 

Semplice-mente,

l’intento degli autori di questi,

ed altri più antichi testi,

ritenuti sacri o divini da certa gente,

era, probabilmente,

quello di parlare, segreta-mente,

del cambiamento d’identità …

che consente,

alle persone che hanno ri-scoperto la compassione,

d’elevarsi ad un superiore livello di consapevolezza

(un più alto grado d’iniziazione)

attraverso cui tornano ad apprezzare la creazione,

ammirandone la splendente bellezza,

ed a provare riconoscenza

per Chi ha loro consentito,

mentre sperimentavano la passione,

di fare, unite,

un ulteriore salto di coscienza …

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

8 risposte a ATTRAVERSAMENTO

  1. L'amico Mauro ha detto:

    Davvero una bella storia, la tua,
    che mi fa tornare alla memoria
    ciò che prima di TE raccontò un certo Samuel Reimarus (1694-1768),
    deista convinto, pieno di boria …
    il quale …
    … “nel ‘Saggio sulle principali verità della religione naturale’
    http://www.eresie.it/it/Reimarus.htm
    nega l’esistenza dei miracoli, sostenendo che l’unico miracolo è la creazione. Di lui circolò, clandestino, anche un manoscritto intitolato ‘Apologia di coloro che adorano Dio secondo ragione’,
    http://www.tuttostoria.net/storia-antica.aspx?code=1110
    in cui, senza sfumature, rifiutò ogni religione rivelata e rilevò le contraddizioni presenti nell’Antico Testamento. La figura di Gesù ed il Nuovo Testamento vennero da costui considerati un frutto della politica ebraica,
    https://www.rivisteweb.it/doi/10.1404/76989
    una ‘questione interna’ dell’ebraismo. Un atteggiamento tipicamente illuministico.” …
    (Fonte: Armando Torno, “Pro e contro DIO – Tre millenni di ragione e di fede”. (c) 1983 Mondadori, pag. 187)
    😀

  2. Daniele ha detto:

    Eppure c’è …
    chi ancora crede in Mosè …
    https://amicidimauro.wordpress.com/?s=esodo
    🙂

  3. gilgameshdisumer ha detto:

    Come Voi Amo l’ilarità …
    ma dove andremo se vera-mente accadrà
    ciò che dicono qua?
    http://www.segnidalcielo.it/nasa-anomalie-nel-sistema-solare-sono-dovute-alla-presenza-di-una-stella-oscura-compagna-del-sole/

    “La Duat.
    La teoria del pianeta dell’Attraversamento coinvolge quella parte del cielo chiamata, dagli antichi Egizi, la Duat. Un’area del cielo dominata da Sirio, una luminosissima stella (Iside) compresa nella costellazione di Orione (Osiride).
    https://gilgameshdisumer.wordpress.com/2017/08/16/astro-del-mattino/

    • L'amico Mauro ha detto:

      Signore dei Due Orizzonti

      Alcuni ritengono che la Duat fosse semplicemente la regione del cielo attraverso la quale il Sole si muoveva durante la notte. Tale convinzione si basa sulla predominanza del culto del dio sole Ra.

      Ma Ra potrebbe non essere Horus, e c’è una forte evidenza che queste due deità solari fossero entità del tutto separate. Il problema è stato la mancanza di un altro sole da permettere l’analisi di due distinti corpi celesti.

      Con una certa naturalezza entrambi le deità sono state ridotte ad un unico Sole. Il culto di Ra sorge dopo il culto di Osiride/Isde/Horus-Seth. La religione Egiziana fu un conglomerato di differenti pantheon di deità, molti di essi importati, e gli Egiziani furono riluttanti a scartare “vecchi dei” in favore di nuovi. In questo modo, la loro mitologia crebbe plasmando un dio in un altro, nello stesso modo in cui la Cristianità fu adattata ad assorbire la religione politeistica che essa rimpiazzava, formando un pantheon di santi da sostituire agli dei decaduti.

      E questo è, probabilmente, ciò che si verificò per il dio sole Horus. In questo modo Horus fu unito a Ra come Harmkhis, e il dio sole di Eliopolis divenne Ra Harmakhis. Il dio falco fu così simboleggiato con il disco alato solare.

  4. gilgameshdisumer ha detto:

    Alla Luce di quanto sopra esposto,
    chiunque, in questo momento,
    può facilmente intuire cosa intendessero
    gli autori del vecchio testamento
    riferendosi alla mitica terra promessa …
    https://gilgameshdisumer.wordpress.com/2016/02/08/paranoia/#comment-837

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...